Le donne invecchiano peggio degli uomini

Tempo fa sono tornato a Siena, ridente cittadina toscana in cui ho conseguito la mia prima Laurea. Erano tre lunghi anni che non tornavo e rivedere alcuni amici che non vedevo da moltissimo tempo mi ha fatto davvero piacere. Una sera, dopo una cenetta toscana di quelle che piacciono a me, siamo andati a ballare. Anche qui ho rivisto alcune facce note, ma una visione in particolare ha turbato il mio stato d’animo. Ho infatti rivisto loro, “le sorelle”. Sempre lì, nello stesso angolo dove stavano ogni benedetto venerdì e sabato sera.

Da lontano ho notato con piacere le loro folte chiome, lucenti e curate come tre anni fa. Ho notato che il loro buon gusto nella scelta degli abiti era rimasto invariato, rendendole in tutta probabilità le più eleganti dell’intero locale. Quando poi mi sono passate vicino, il mio cuore ha smesso di battere per un istante. Sui loro corpi ed i loro volti, evidenti segni di un allarmante invecchiamento, al limite dell’incredibile. Ho controllato il cellulare nella speranza di trovarmi erroneamente nel 2020, ma nulla da fare. Nessun 2020. Dio mio che sciagura. Intorno ai loro occhi ed alle loro bocche infatti, evidenti rughe stavano inesorabilmente prendendo il sopravvento. Dei loro corpi un tempo sinuosi, restavano soltanto delle brutte copie sbiadite. Da profondo amante della bellezza femminile quale sono, non vi nego che è stato un durissimo colpo. Ho tirato un sospiro profondo nel tentativo di superare il trauma, ed insieme a Marco sono andato a fare due numeri in mezzo alla pista. Purtroppo per me, non c’era nulla da fare. Come un incubo degno di nota, le sorelle mi perseguitavano. Me le sono ritrovate davanti che ballavano l’una con l’altra, quasi come ad incoraggiarsi. Nei loro volti due sorrisi forzati, tremendamente forzati, ben lontani da quelli sensuali e pieni di vita che sfoggiavano in passato.

Soltanto un pensiero ha attraversato la mia mente in quell’istante: “che spreco”. Che spreco il fatto che queste due ragazze, nel loro ormai svanito periodo di massima bellezza, non abbiano utilizzato questo dono per trovarsi un bravo ragazzo con cui costruire una famiglia. Che spreco il fatto che sono ancora qui come due fesse, a buttare il loro tempo cercando attenzioni che mai più arriveranno. Non c’è più spazio per loro, non c’è più tempo per loro. Oggi queste attenzioni sono infatti riservate alle ragazze più giovani.

Adesso che la loro bellezza sta inesorabilmente sfumando, altrettanto sfumando va la qualità degli uomini che potranno trovare. Per le sorelle, il tempo inizia a stringere. Se da un lato osservo i miei amici trentenni e quarantenni, noto che per noi uomini tre anni sono un periodo trascurabile, un periodo durante il quale ben poco cambia. Gli stessi tre anni sono però un’eternità per una ragazza. Un’eternità che al giorno d’oggi queste ragazze impiegano saltando da una minchia all’altra, senza alcun immaginabile futuro risvolto positivo in termini di felicità e stabilità.

Oltre alle sorelle ho incrociato una ragazza con cui sono uscito per un po’ di tempo. Molto bella ai tempi, ma adesso le zampe di gallina intorno ai suoi bellissimi occhi blu risaltavano più degli occhi stessi. Ho incrociato un’amica che studiava Lettere, ai tempi aveva un fisico davvero notevole. Adesso più che una donna, mi sembrava una mela bollita.

Come può madre natura essere così crudele con le sue stesse creature? Come può distruggere qualcosa di così bello? Se dovessi trovare una similitudine per descrivere l’astruso operato di madre natura, mi verrebbe da dire che alle donne ha donato la bellezza di un fiore incantevole, mentre a noi uomini ha conceduto quella di un albero bonsai.


Foto di una ragazza di 24 anni, oggi


Foto della stessa ragazza, fra 3 anni


Foto di un ragazzo di 24 anni, oggi


Foto dello stesso ragazzo, fra 3 anni

“Gli uomini invecchiano come il vino, le donne come il latte”. Mai detto fu più azzeccato.

Ma non finisce qui. I risvolti più catastrofici dell’invecchiamento femminile si manifestano sul piano caratteriale. Più passano gli anni e maggiore sarà la sua inclinazione alla lagna. Più passano gli anni e più incapace diventerà nel dare profondo affetto all’uomo che le starà accanto. Probabilmente è la naturale conseguenza delle numerose e travagliate esperienze avute. Per non parlare delle astronomiche aspettative che si vengono a creare nelle loro contorte menti.

Due cose ho imparato da questo “esperimento dei tre anni”. La prima è indubbiamente la crudeltà di madre natura. La seconda è che il degrado fisico di una donna accelera tremendamente ed irreparabilmente intorno ai 25 anni. Se un anno infatti produce cambiamenti quasi impercettibili tra i 20 ed i 25 anni, dopo i 25 produrrà una vera a propria catastrofe che raggiungerà il culmine intorno ai 35. Momento in cui risulterà difficilmente distinguibile da sua madre.

L’invecchiamento è un processo fisiologico, è vero. Ma non provo alcuna compassione per le ragazze single con più di 25 anni. Hanno buttato i loro anni migliori a collezionare minchie come fossero trofei agonistici, e adesso pretendono che il buon Marco di turno aspiri ad essere il loro Principe Azzurro, pronto a mettere su famiglia e dare loro un futuro meraviglioso. Sveglia principessa, la realtà è ben diversa. Il buon Marco se tutto va bene ti approccierà, e ne sarai ben felice. Ma dopo averti scannata, nemmeno ti saluterà qualora dovesse incontrarti per le vie del centro.


Non perderti: L’istante in cui a Marta si infranse il cuore


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo![whohit]Le donne invecchiano peggio degli uomini[/whohit]

Lasciami la tua mail e ricevi un avviso ad ogni nuovo articolo:


8 Comments on “Le donne invecchiano peggio degli uomini

  1. Guarda… le tue sono parole vere al di là del cinismo. Se le ragazze capissero che il tempo per costruirsi una famiglia è tra 20 e 25 anni non ci sarebbero tutte queste megere in giro. Tutte alla ricerca di quel principe azzurro scartano uomini belli e dignitosi. Ma lo diceva pure de andrè: “…tra i ricordi e le illusioni del bel tempo che non ritornerà…”

  2. Articolo in parte vero in parte non credo che tutte invecchiano cosi velocemente anzi molte donne cover 45 sono ancora belle e desiderabili e si sposano anche più in là con gli anni ovvio che non si possono fare paragoni con le donne giovani ma neanche estremizzare

  3. mamma mia quanto hai ragione amico mio, ogni parola che hai scritto rispecchia tutto in realta. In cina le donne infatti hanno capito prima, se devono sposarsi, e meglio sposarsi prima.Perche dopo 25 anni, la svalutazione e qualcosa di spaventoso(legge del mercato). naturalmente e solo un modo per dire, ma anche e vero da quello che ha detto Scanone, negli anni che sei piu bella, c’hai piu scelta invece di divertirsi con i trombamici…perche il tempo non si ritorna piu, quando sei giovane,bella ti senti invincibile,padrone del mondo. Ma quando hai capito veramente il senso dlla vita, a quel momento non sei piu giovane…e li che cominciano i cazzi amari

  4. ma quale cinismo! parole sacrosante. tutto vero. passano i loro migliori anni a fare il cazzosello e poi ecco che improvvisamente intorno ai 30 si mettono alla ricerca del classico bravo ragazzo anche detto Beta Provider. che bel premio vero? ritrovarsi accanto una che ha visto cazzi quanto una pornostar. perché questa è la triste realtà delle donne moderne, vere e proprie prostitute, disperatamente a caccia del maschio Alfa da intrappolare! comunque nessun problema: da qualche parte c’è un Beta assetato disposto a prendersi gli scarti.

  5. Il mondo va così da molto, o almeno da quando vi è emancipazione di genere . Chiaro , le leggi di natura senza un adeguata educazione portano ad un’insana entropia .
    Mi sono messo a leggere questo articolo mentre stavo facendo una ricerca sul web sulla maturazione delle femmine più precoce che nei maschi. Mi interessavo della cosa in quanto abbastanza attempato padre di un bambino in età prescolare.
    L’ho trovato vero nella sostanza , ma troppo improntato ad un cinismo non propriamente impersonale . Cioè , mi sembra un giudizio dato da una persona ancora giovane che tende ad esagerare nella forma , cioè anticipa troppo l’invecchiamento femminile.
    Ripeto , l’autore ha ragione su tutto . Io ritengo però che la donna dopo i 27 anni perda di spontaneità, cioè medii le proprie ricerche secondo criteri opportunistici. Io non giudico ,ma conosco alcuni maschi con caratteristiche alfa che predilicono donne giovani poco impegnative e tanto disinvolte.
    Io , come maschio Omega tendo a fregarmene, guardare da osservatore esterno e a sorridere dei meccanismi della natura , che noi goffamente cerchiamo di controllare mentre prendono puntualmente il sopravvento. Siamo macchine ,vittime delle nostre pulsioni e poco guidati dalla logica.
    Invidio chi sa andare oltre , trovare nella vita motivazioni professionali o ideali che lo portino a dare a queste cose il valore che veramente hanno , non elevatissimo.
    Io personalmente , quasi cinquantenne , mi auguro di non diventare un patetico cretino che gira facendo il ragazzino .
    Comunque, il discorso meriterebbe un libro di psicologia, uno di sociologia è uno di antropologia .
    Ciao e scusate l’intervento

  6. Conceduto? Neologismo o refuso?
    Anche il cervello invecchia e un uomo rintronato fa meno sangue di un tacchino bollito. Fossi in te comincerei ad usare un buon antiage.
    Rido

    • Cara la mia vecchietta italica, conceduto non rappresenta né un neologismo né un refuso. Si tratta piuttosto di una cosa a te probabilmente sconosciuta: la lingua italiana.

      https://www.italian-verbs.com/verbi-italiani/coniugazione.php?verbo=2336

      Rido davanti a tanta ignoranza ma ti auguro lo stesso un buon 2018, sicuramente un anno in cui sarai fisicamente meno attraente rispetto a quello appena terminato (considerato che hai cercato su internet informazioni relative all’invecchiamento femminile).

      Non disperare: tacchina vecchia fa buon brodo e comunque l’Italia è piena di gentlemen provenienti da Pakistan, Bangladesh o dintorni che non resisteranno al tuo fascino 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SnowLEGGI COME