Quali complimenti rivolgere ad una donna?

C’è un metodo semplice ed infallibile per non portare a letto una ragazza al primo appuntamento. Vi basterà infatti dirle “Stasera sei bellissima”, e state pur certi che l’unica cosa che porterete a letto è una lunga, anzi lunghissima, serie di bestemmie.

Premessa fondamentale: affinché una donna si conceda ad un uomo, quest’ultimo deve soddisfare una serie di requisiti che essa ritiene fondamentali. In altre parole, quest’uomo deve possedere un “valore” pari al suo, se non superiore. Parlando di valore, se penso ad una donna le prime cose che mi vengono in mente sono:

  • Femminilità
  • Dolcezza
  • Intelligenza
  • Sensibilità
  • Semplicità

Ogni volta che ne conosco una infatti, facendo riferimento a i miei criteri di valutazione e considerando una scala da 1 a 10, le attribuisco un valore. Ovviamente la stessa donna avrà un valore diverso agli occhi di ogni uomo, questo perché ognuno di noi ha differenti criteri di valutazione. Lo stesso avviene da parte loro: ogni donna infatti, in base ai suoi criteri, ci attribuisce (volontariamente o meno) un valore.

Assumiamo per esempio che, tramite amici comuni, un ragazzo di valore 7 ed una ragazza di valore 7 si conoscono e sviluppano una certa attrazione reciproca. Decidono quindi di darsi appuntamento per una cena. C’è un errore tipico che specialmente se commesso nelle fasi iniziali della conoscenza, porta inevitabilmente a risvolti catastrofici. Quando si presenta al primo appuntamento, è assolutamente vietato dirle:

  • Sei bellissima
  • Sei unica
  • Sei stupenda

Lascia infatti che ti dica qual’è il suo pensiero in quel preciso istante: “Wow… Mi ha detto che sono bellissima. Forse forse non sono un 7… Sono un 8… Cavolo quasi quasi lascio perdere questo ragazzo 7 ed aspetto che qualche ragazzo 8 mi rivolga delle attenzioni.” In altre parole, commenti del genere fanno sì che lei “si monti la testa”. Resterà a cena con voi per una questione di educazione e sarà piuttosto sorridente, ma scordatevi di portarvela a letto.

Questo non significa che fare complimenti sia sbagliato, anzi, ma vanno fatti seguendo un certo criterio. Il concetto fondamentale infatti è quello di farle complimenti su cose che altre ragazze possono tranquillamente replicare. Ad esempio, è “consentito” avanzare complimenti che riguardano:

  • Il suo rossetto
  • Il suo smalto
  • Il suo profumo
  • Il suo vestito
  • Le sue scarpe
  • L’eventuale abbinamento orecchini/collana/bracciale/anello

Dirle ad esempio “questo profumo è davvero particolare, mi piace” va benissimo e non le gonfierà la testa. Per capire meglio, consideriamo l’esempio dello smalto. Dirle “questo smalto rosso intenso mi piace molto” va bene, mentre dirle “hai delle mani bellissime” è sconsigliato. Quel preciso smalto infatti può essere acquistato da tutte le ragazze di questo mondo, mentre quelle mani sono le sue e nessun’altra donna potrà mai averle.

Fratello guardami negli occhi e promettimi che la prossima volta, prima di aprir bocca per rivolgerle un complimento, ti chiederai se altre mille ragazze potrebbero meritarselo o meno…


 
 


Lasciami la tua mail e ricevi un avviso ad ogni nuovo articolo:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SnowLEGGI COME