Perché in Italia si scopa poco e male!?

Scannone analizza il perché in Italia non si scopa, o perlomeno si scopa poco e male…


 
 


Trascrizione Audio:

Polonia – Gennaio 2017. Freddo record qua in Polonia, siamo sui -20 gradi. La città la tengo nascosta per sfuggire ai radar, mi trovo in un caffe a vedere il mondo che scorre fuori in questo clima ovattato di neve e gran freddo. La riflessione di oggi è concentrata a risolvere una quesitone che assilla gli uomini di tutta Italia: perché in Italia si scopa poco e male!?

Per capire questo, voglio fare un esempio che non c’entra nulla con gli uomini e con le donne (apparentemente). Dunque, ognuno di noi ha giocato con le calamite da piccoli. Capitava di trovare due calamite che si attaccavano, si attraevano e si appiccicavano quasi per magia mentre invece esistevano altre calamite che non solo non si attraevano, ma proprio si respingevano. Proprio una repulsione, una cosa che non funziona. Questo perché nel mondo delle calamite esistono il polo nord e il polo sud, ogni calamita viene polarizzata e quindi succede che se una calamita polarizzata nord si trova nei paraggi di una polarizzata sud, si attraggono e si legano tanto più fortemente quanto forte è la loro polarizzazione. Allo stesso modo, se invece una calamita nord trova un’altra calamita nord, avverrà una repulsione, si respingono assolutamente, non si attraggono e anzi, neanche proprio a forzarle l’una con l’altra riusciranno a stare insieme.

Benissimo. Nel mondo degli esseri umani, polo nord e polo sud vengono rappresentati da caratteristiche mascoline e caratteristiche femminili. Cosa significa? Significa che ogni persona ha dentro di sé tutta una serie di componenti caratteriali mascoline e femminili. Anche all’interno di un uomo per esempio c’è una componente diciamo femminile. L’importante qual’è? È che questa componente sia veramente scarsa, impercettibile. Un uomo che accarezza un cagnolino e dice “Oddio quant’è carino”, rappresenta è il classico esempio di caratteristica non mascolina. Eppure sono tanti gli uomini che possiedono questo tratto caratteriale. Come anche lo stesso vale per una donna, che magari possiede tratti femminili ma nell’arco di una serata la trovi fuori per strada che piscia dietro ad una colonna. Non è esattamente la definizione di femmina femminile, ci siamo capiti. Quindi che succede? Per far sì che ci sia attrazione tra un uomo e una donna è necessario assolutamente che l’uomo possieda la stragrande maggioranza dei tratti di natura mascolina e la donna possieda un’altrettanto stragrande maggioranza di tratti di natura femminile. Quindi se queste due persone si incontrano, ci sarà attrazione, ci sarà la scintilla, un forte legame e le cose andranno bene. Il problema qual’è? Il problema è che soprattutto nei giorni nostri, ed in Italia ancor di più, le donne hanno perso assolutamente moltissimi dei tratti femminili e gli uomini sono diventati tutti dei mezzi froci. Né più né meno. Quindi parliamo di calamite poco polarizzate e a tratti proprio non polarizzate: una ciofeca, una schifezza. Si capisce bene che se un uomo è un uomo soltanto per metà ed una donna è altrettanto donna soltanto per metà, l’attrazione sarà quella che è, la scintilla si spegnerà ben presto per dar luogo poi ad una relazione piuttosto noiosa e priva di un fuoco che brucia, priva di attrazione, priva di questo legame forte, naturale.

Dov’è che si vedono bene queste cose? Parliamo adesso di Polonia. Sono -20 gradi, un freddo incredibile, eppure l’altra sera sono andato a ballare con un amico e osservavamo fuori per strada come nonostante questo cazzo di freddo che proprio ti congela il congelabile, le ragazze qua comunque vanno in giro in minigonna, calze per far vedere comunque un po’ di coscia, tacchi, manicure, trucco leggero, un buon rossetto, capello bello curato il giorno stesso dalla parrucchiera e via dicendo… Cose che in Italia scarseggiano, lasciando il posto a donne in jeans, con scarpe sportive, giubbottoni quasi come a censurare tutto quello che di femminile potrebbero avere e via dicendo. Si capisce quindi che è necessario per far sì che il legame sia funzionale, trovarsi in un ambiente dove gli uomini sono e uomini e le donne sono donne. Ancor di più questo si vede in Russia, dove ho vissuto per un po’ di tempo. In Russia capita spesso di vedere uomini diciamo bruttissimi/impresentabili camminare al fianco di donne meravigliose. Perché? Semplicemente perché la donna meravigliosa è una calamita fortemente polarizzata come femmina e quell’uomo lì che magari non ha il volto di un modello, è comunque un uomo fortemente polarizzato come uomo. Quindi c’è un’attrazione molto forte. Se un giorno la Anastasia di turno dirà a quell’uomo: “Senti, guarda, io vorrei andare a vedere di comprare un cagnolino, poi devo andare a comprare una gonnellina perché poi volevo fare un regalino per la mia nipotina, tipo prendere che ne so un bavaglio visto che ha due anni e si sbrodola addosso…”. Bene, quell’uomo russo prende Anastasia e le dice: “Queste fregnacce, tu le proponi alle tue amiche… Vai con loro a risolvere queste pratiche. A me non me ne fotte un cazzo, perché ho altri problemi e altri interessi”. In questo momento, nonostante sia una verità controintuitiva, Anastasia capisce che ha a che fare con un uomo. D’altro canto, l’italiano medio avrebbe detto qualcosa del tipo: “Ohh si dai, magari dopo andiamo in macchina al negozio di animali, cerchiamo un cagnolino, poi prendiamo un cricetino, poi andiamo a prendere il bavaglio per la nipotina e poi la gonnellina per te”. Cosa pensa la donna in quel momento? In maniera inconscia, non a seguito di una riflessione fatta alla luce del sole, il pensiero che si sviluppa nella sua mente in modo inconsapevole è: “Porca puttana sto con un cazzo di frocio”. E la fregna se era un minimo bagnata si secca completamente come il deserto del Sahara.

Questo è il perché in Italia si scopa poco è male. L’esempio di quella che vuole andare a prendere il cagnolino al negozio e l’uomo risponde “No, a me queste cazzate non me le dici”, si manifesta in modo molto amplificato in camera da letto, mentre si scopa. Un’amica siciliana mi disse “In salotto una Dama, a letto una gran Buttana”. Questa è una verità assoluta, cioè la donna che si pone in modo fortemente femminile, bellissima, curatissima, capelli meravigliosi, mani curatissime, trucco leggero ma impeccabile, vestitino elegantissimo e scarpa meravigliosa, manifesta una femminilità innata e radicata nel profondo del suo cuore, della sua anima e della sua mente. Una volta portata in camera da letto, vorrà essere scopata in una maniera violenta, come è giusto che sia. E solamente così durerà un rapporto. Un rapporto deve prevedere due facce, quella pubblica e quella privata. Facce che devono essere assolutamente estreme: “In salotto una Dama, a letto una gran Buttana”. Sembrerebbe facile, ma c’è un problema. In Italia purtroppo, di dame ce ne sono gran poche. Infatti se uno va in giro, vede tutti questi cessi vestiti da uomo (né più né meno), e quindi sorpresa delle sorprese: una volta portate a letto non si manifesta questa alchimia, questo forte istinto, questa roba animalesca che si sarebbe invece sviluppata qualora le calamite fossero state fortemente polarizzate. Il risultato è un sesso mediocre. Non solo, ancora prima un’attrazione mediocre e quindi proprio un’interazione tra uomini e donne che veramente lascia a desiderare, per poi sfociare addirittura in rapporti di amicizia uomo/donna che sono proprio la cagata più totale che uno potrebbe immaginarsi. In natura, un uomo ha interessi da uomo e una donna interessi da donna. Non vedo perché e non vedo come possa nascere un’amicizia. Tutte cazzate: è bene che un uomo abbia amici uomini e una donna amiche donne. Per poi avere una relazione uomo/donna di amore, gran sesso, grande passione, una famiglia meravigliosa e tanti piccoli bambini festosi.

Lasciami la tua mail e ricevi un avviso ad ogni nuovo articolo:


4 Comments on “Perché in Italia si scopa poco e male!?

  1. Parafrasando il mitico Rag. Ugo Fantozzi, l’amicizia tra uomo e donna è una cagata pazzesca!!!! La donna serve ad uno solo scopo, quello di trascorrere qualche oretta in piacevole compagnia. Non sopporto stare attorno a troppo estrogeno se non è finalizzato a portarmi la donna a letto. Purtroppo la nostra cultura, i grandi media, la televisione, il cinema, persino la letteratura contribuiscono al lavaggio del cervello maschile. Ci rimbambiscono al punto di farci credere che l’amicizia tra uomo e donna sia una cosa naturale. La realtà è che nella lunga storia dell’umanità è un fenomeno molto recente. E ora vediamo in giro tutte queste checche accompagnarsi a donne che non si scoperano mai. Patetico. Ci vorrebbe una contro rivoluzione virile e mascolina.

  2. articolo molto interessante e veritiero l’italia è il paese anti sesso per eccellenza , io è da 6 anni che ho scoperto il Brasile e le brasiliane e da allora ho capito in che razza di triste paese purtroppo sono nato, ok la cucina, ok l’arte ok i paesaggi ok ok..ma se non si scopa e ledonne sono frigide e la maggior parte degli uomini zerbini cavalier serventi senza palle, cosa me ne faccio di cucina , arte e cultura ??? ciao da un 41enne disilluso…

  3. tutto vero italia paese disastroso per quanto riguarda il rapporto uomo donna, daltronde cosa si pretende in una nazione dove tutte crescono a pane e uomini e donne, gf ecc. Il problema è culturale perchè tantissime straniere ( di tutti i paesi ) dopo anni o addirittura mesi qui’ nello stivale diventano tali e quali allle italiche. meno male che esiste il Sud America lol

  4. Le donne italiane sono dei mezzi maschi, non si curano sono cafone e volgari. Per loro l matrimonio serve come scala sociale e basta. Le donne straniere sono molto più femminili e sensuali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SnowLEGGI COME